...  Volti e Luci di Terra Lontana     Faces and Lights of Distant Land ...

 

Menu »

Home / Album / Teatro - Theater / Psychosis 4:48 - Caravane de Vie [10]

Estratto dal sito www.caravanedevie.eu: Ci ha catturato il genio e la sofferenza di questa giovane donna, drammaturga, autrice di numerosi testi teatrali morta suicida a soli 28 anni, a causa di gravi problemi di depressione, dopo averci lasciato opere che trattano senza ipocrisie i temi dell’amore, della crudeltà, del dolore e della tortura: “Porto la violenza estrema in scena, perché il pubblico ne resti disgustato e smetta di adoperarla". Testi caratterizzati da un' intensità poetica crescente, da una prorompente affermazione dell’amore in tutte le sue forme e dall’uso di un simbolismo violento, così potente che contraddice e frammenta la narrazione, forse nel tentativo di farci provare l’esperienza di una vita lacerata fin dalle sue radici. Qualità che un tempo facevano considerare i testi di Sara Kane irrappresentabile. 4.48 Psychosis: Il titolo dell’ opera si riferisce all’ora esatta della notte in cui i malati di depressione ottengono la più chiara e lucida visione dei loro sentimenti mentre ad osservatori esterni sembra che soffrano la loro psicosi più intensa Raramente capita di trovarsi di fronte ad un testo così denso e vero. La sua capacità di raggiungere il suo vero io. La sua capacità di esprimere in un testo le sue visioni, la sua psicosi ed, infine, la sua mancanza di amore. Elaborazione autentica ed irriverente di un male di vivere totalmente moderno. Intenso poema della distruzione. Il disprezzo per chi mostra finta compassione e non comprende la sua necessità di morire, ne il suo totale spaesamento nei momenti di maggior disagio. Gesti misteriosi e parole alchemiche rubate all’intimità della psiche. Diario intima sofferenza dei singoli e dell’inquietudine della società dei cosiddetti sani inconsapevoli della loro miseria morale. La sofferenza nell’animo di una persona quando le linee di confine permettono di distinguere la realtà dalle diverse forme dell’immaginazione si dissolvono completamente, fin al punto da non riuscire più a percepire la differenza tra la vita sognata e quella da svegli. Non si sa più dove finisce l’individuo e dove comincia il mondo. I margini delle cose cominciano a fondersi. L’opera non ha espliciti personaggi, non ha una vera e propria trama ma è un lucido e sarcastico flusso di coscienza sulla sua depressione, sulla sua rabbia, sulla sua solitudine, su “questo bisogno vitale di ESSERE AMATA". Non cercate in questo testo un perché al suicidio. Questa giovane donna ci “regala” un fascio di luce sulla sua anima, sulla sua sofferenza. Con lei nel rappresentare questo testo abbiamo sentito e sofferto il suo dolore. Sarah Kane (Essex, 3 febbraio 1971 – Londra, 20 febbraio 1999) fu una drammaturga britannica. Autrice di numerosi testi teatrali, tra cui alcuni molto controversi per i temi trattati (stupro, cannibalismo, malattie), temi trattati non perché fosse una violenta ma perchè come ella stessa dichiarò: "Porto la violenza estrema in scena, perché il pubblico ne resti disgustato e smetta di adoperarla"

  • caravanedevie 448Psychosis DSC0746low viste 508 caravanedevie 448Psychosis DSC0746low
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0745bis viste 447 caravanedevie 448Psychosis DSC0745bis
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0743bis viste 458 caravanedevie 448Psychosis DSC0743bis
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0734bis viste 445 caravanedevie 448Psychosis DSC0734bis
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0733bwif viste 803 caravanedevie 448Psychosis DSC0733bwif
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0732bis viste 428 caravanedevie 448Psychosis DSC0732bis
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0729bis viste 437 caravanedevie 448Psychosis DSC0729bis
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0724bis viste 407 caravanedevie 448Psychosis DSC0724bis
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0721bis viste 436 caravanedevie 448Psychosis DSC0721bis
  • caravanedevie 448Psychosis DSC0715bis viste 458 caravanedevie 448Psychosis DSC0715bis
© Domenico Antonio Santoro. All rights reserved. Do not reproduce in whole or in part without prior written permission.